Liebster Award 2017

Buongiorno amici lettori, oggi vi proponiamo un post particolare, attraverso il quale potrete conoscere un po' meglio noi, Lea e Stefania: siamo state infatti nominate ben due volte al Liebster Award 2017.
È un riconoscimento "a catena"  dato ai blog sotto ai 200 follower che mira a far conoscere le persone che stanno dietro allo schermo e noi siamo onorate di essere state nominate e di avere un'occasione per farvi conoscere qualche altro nostro aspetto. Di minchioneria vi abbiamo già dato ampie dimostrazioni, ma come dice (più o meno) una famosa canzone "Siamo blogger, oltre alle minchiate c'è di più". E la doppia nomina ci fa oltremodo piacere, perché ognuna di noi due risponderà ad una serie di domande. Pronti? Allora, partiamo!
Le regole sono queste:
1) ringraziare chi ti ha premiato e rispondere alle undici domande che ti sono state poste.

Perciò iniziamo ringraziando Eva del blog  La libreria di Eva  e Federica del blog Ci provo gusto alle avventure
 
Partiamo quindi con le domande di Eva alle quali risponde Lea:

1) Qual è il romanzo che racconta una storia che vorresti vivere? Tenendo ben presente però che alla fine ritornerai alla tua vita di oggi...
Perché devo tornare alla mia vita di oggi? Non vale. Allora mi conviene scegliere un romanzo che racconta una storia di tristezza e miseria per poi poter tornare indietro e sentirmi sollevata!
A parte tutto vorrei essere uno dei protagonisti di Harry Potter, magari Luna, per poter abbracciare fortissimamente Piton e dirgli che è lui il solo, unico e grande eroe della storia. Poi andrei a bere una burrobirra e cercherei di sedurre Draco.
2) Se potessi trasformarti in un personaggio letterario maschile, quale sceglieresti e perché? 
Sceglierei Atticus Finch, protagonista del Buio oltre la siepe. E' un modello ed un eroe: una persona corretta e giusta che con compostezza e senza proclami sceglie sempre di comportarsi secondo coscienza. Ne sono innamorata, molto più di quanto non ami Mr. Darcy di Jane Austen.
3) Qual è l'ultimo libro che hai letto al di fuori della tua "comfort zone" letteraria?
Un libro di Anna Premoli. Ho fatto indigestione di Harmony quando ero preadolescente e non riesco più a leggere libri di questo tipo: già dalla descrizione dei protagonisti inizio a soffrire, ai primi baci mi scoppia l'orticaria e quando arriva l'amplesso sono devastata. Non riesco a sentirmi coinvolta: con i libri non cerco evasione, voglio comprendere meglio la realtà. E se proprio devo evadere, preferisco farlo del tutto scegliendo un fantasy.
4) Parlaci di un "viaggio letterario" che hai amato molto... cioè un posto che ti è piaciuto dove senti quasi di essere stata, pur avendone solo letto.
Vorrei andare sull'isola inglese di Guernsey che mi è stata raccontato in uno dei miei libri del cuore, il romanzo epistolare "La società letteraria di Guernsey" di Mary Anne Shaffer. Uno dei pochi romanzi epistolari che ho amato, un libro delizioso che vorrei non avere ancora letto per riscoprirlo di nuovo ed esserne conquistata.
5) Al contrario, qual è un luogo (o un tempo) terribile dove ringrazi di essere stata solo tramite le pagine di un libro?
Il campo di concentramento raccontato da Primo Levi e la prigione giapponese in cui sono rinchiusi i coreani del libro di Jung-Myung Lee. Ringrazio di non esserci stata e ringrazio questi autori per avere narrato terribili accadimenti della storia che non vanno dimenticati.
6) Un tuo autore o autrice (vivente) "feticcio"? Cioè, di cui compri a scatola chiusa ogni suo nuovo titolo?
Ovviamente Fabio Genovesi! E' un autore che amo moltissimo per la sua ironia e allo stesso tempo per la tenerezza con la quale riesce a dipingere la vita, a ritrarla nella sua bellezza senza mai farne un'immagine da cartolina. Quando lo leggo rido e piango e penso che all'interno dei suoi libri ci sia riassunto tutto il bello e il brutto delle nostre esistenze.
7) Rileggi mai libri? Sia in caso di risposta affermativa, sia negativa... perché?
Li rileggo eccome! Ho riletto tre volte "Orgoglio e pregiudizio", due "Persuasione" (di Jane Austen), due "David Copperfield" e "Il nostro comune amico" (di Dickens), due "Il buio oltre la siepe" (di Harper Lee) e sempre due "Chi manda le onde" (di Fabio Genovesi). Perché? Per tornare ad immergersi nella magia di libri che ci hanno cambiato la vita.
8) Perché hai aperto un blog letterario?
Perché volevo far venire agli altri la voglia di leggere i libri che mi piacciono. Adoro quella sensazione di condivisione, il passaparola che si crea tra lettori, la possibilità di un contagio di entusiasmo per una storia che è sempre portatrice di un messaggio.
9) Quando acquisti un libro, qual è l'aspetto che ti influenza di più? La copertina, la trama, l'edizione, il prezzo...
Assolutamente la trama e la casa editrice. A certe collane e case editrici non so resistere, Neri Pozza e Sellerio in primis...sarebbe più facile nominare le case editrici che non mi solleticano, ma non sarebbe carino, quindi sorvolo.
10) Il libro che stai leggendo in questo momento: perché proprio quello? Com'è arrivato a te?
Sette minuti dopo mezzanotte di Siobhan Down e Patrick Ness. E ' arrivato tramite il consiglio di un'altra bibliotecaria e sento già che resterà un libro importante e che spesso lo utilizzerò per i miei incontri con i ragazzi delle medie. Tutto in questo libro sprigiona pathos.
11) Elenca cinque libri che leggerai quest'estate in vacanza.
- La ragazza sbagliata di Gianpaolo Simi (sono sempre alla ricerca del giallo perfetto!)
- La città dei ladri di David Benioff (per seguire un consiglio di Dario Vergassola)
- Molto forte, incredibilmente vicino di Foer (che è una vita che devo leggerlo!)
- Florence Grace di Tracy Rees (visto che Amy Snow mi era piaciuto tantissimo)
- Il mare dove non si tocca di Fabio Genovesi (non sto a spiegarvi il perchè)

E ora le domande di Federica, alle quali risponde Stefi:
1) Ti ricordi il primo libro che hai letto?
Io sono stata una bambina "solitaria", essendo figlia unica e affetta da bronchiti ricorrenti, passavo molto tempo in casa tra gli adulti e il mio modo di vivere tra i miei coetanei passava attraverso la lettura. Sono stata una divoratrice di fumetti (Topolino vinceva alla stragrande) e appena qualcuno mi portava un libro partivo per un altro mondo. Il primo che ricordo è sicuramente Piccole Donne, ma un libro che ho particolarmente amato era tratto da una serie tv "La banda dei cinque", attraverso il quale potevo vivere le avventure di questo gruppo di bambini come ne facessi parte anch'io.
2) Quale stagione dell’anno preferisci?
Decisamente l'inverno! Adoro la neve, la pioggia, le giornate uggiose, da passare in casa con la stufa accesa, una tazza di cioccolata calda e un bel libro tra le mani. Il mio Paradiso!
3) Ti piacerebbe vivere in un periodo storico? Se si, quale?
Un periodo storico che mi affascina particolarmente è il Medioevo, del quale adoro anche leggere le storie, anche se rinuncerei con molta difficoltà alle comodità del mio tempo.
4) Dove preferisci leggere?
Ovunque ci sia una sedia (ma anche in piedi) io leggo: in attesa alla posta, dal medico, in banca, ma anche in macchina mentre aspetto mia figlia, o in casa mentre faccio colazione o cucino. Ovviamente preferisco il mio divano (con la stufa accesa, eccetera eccetera...)
5) Quale SuperPotere ti piacerebbe avere?
Mi piacerebbe poter fermare il tempo quando leggo, in modo da avere i tempi giusti per fare tutte le millemila cose che faccio durante la giornata, ritagliandomi contemporaneamente il giusto tempo per leggere tutti i libri che mi attendono (non solo sul comodino, ma sparsi per casa, oltre che in biblioteca e in libreria)
6) Libro, Ebook o entrambi?
Leggo volentieri anche in digitale, trovo che l'ereader sia molto comodo fuori casa e la sera a letto, ma il fascino della carta mi rapisce perciò sento la necessità di alternare i due tipi di lettura.
7) Quando guardi una SerieTV, segui la programmazione settimanale o fai la maratona?
Mi piace l'attesa dell'appuntamento settimanale, ma non sempre riesco a "presentarmici", quindi spesso mi costringo a maratone, pur non amandole particolarmente.
8) Dolce o salato?
La mia risposta è: cibo! Amo molto cucinare e mi piace molto dedicarmi sia a preparazioni salate che dolci, che ovviamente poi vanno assaggiate e assaggiate e assaggiate...
9) Stai ancora aspettando la lettera da Hogwarts?
Ovviamente! Ogni volta che sento un gufo bubolare mi affaccio alla finestra per vedere se per caso porta una lettera nel becco, ma sono sempre vermiciattoli...
10) Cosa utilizzi come segnalibro?
Tendenzialmente segnalibri, ma se mi trovo fuori casa e in caso di necessità vanno bene anche scontrini, pezzi di carta o cartoncino, fazzoletti di carta, qualsiasi cosa che comunque non rovini il libro!
11) Vacanza al mare, in campagna-montagna o visitare una città.
Non faccio vacanze da molto tempo, ma la mia vacanza ideale è al mare, d'inverno.
2) Premiare altri undici blogger che abbiano meno di 200 followers e che ritenete meritevoli.
Vogliamo sicuramente nominare Al paradiso dei libri che è un nuovo blog e poi, considerato che non vogliamo obbligare nessuno a partecipare (anche se noi lo abbiamo fatto con piacere, ma si sa...siamo tutti diversi), sapete che facciamo? Se vi solletica l'idea di rispondere alle nostre domande autonominatevi nel commento in fondo al post! Scrivete chi siete e noi verremo a leggere le vostre risposte!

 3) Comunicare la premiazione nelle bacheche dei vincitori
Sarà fatto, appena il post sarà online!
4) Proporre a vostra volta altre undici domande
1) Quali sono le cover che ti respingono a prescindere da quanto possa sembrarti bella la trama?
2) Autori italiani o stranieri? E se stranieri di quale area geografica?
3) Un libro che ti vergogni di aver letto e per quale motivo?
4) Il personaggio letterario più viscido e disgustoso che hai trovato sulla tua strada di lettrice?
5) La scena di sesso meglio raccontata?
6) Il libro che tutti dovrebbero leggere e perché?
7) Cosa ti infastidisce maggiormente di chi non legge?
8) Che citazione tratta da un libro ti faresti tatuare addosso?
9) Il tuo angolino preferito per leggere?
10) Il tuo personaggio preferito in Harry Potter?
11) Un film che ha stravolto e tradito il libro da quale è stato tratto?

Grazie per la pazienza, questo lungo post termina qui, attendiamo di conoscere le vostre risposte e ringraziamo di nuovo chi ci ha nominate.
Ora torniamo ad immergerci nei libri!


CONVERSATION

11 commenti:

  1. Ciao! è sempre un piacere conoscere le persone "dietro" il blog! Leggo sempre con piacere questi questionari!

    RispondiElimina
  2. Bellissime domande anche se quando è toccato alle domande di Stefy ho dovuto allargare l'immagine perchè le scritte erano piccoline. Comunque complimenti ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Patrizia.
      Questi sono i misteri di Blogger, dall'anteprima si vede tutto normale. Chi ci capisce è bravo...
      Grazie, proveremo a vedere se si riesce a sistemare ;)

      Elimina
  3. Brave!! Se riesco a connettere il neurone risponde anche io alle vostre domande! (ho più di 200 followers, ma c'ho messo tipo un secolo ad arrivarci, quindi facciamo che va bene lo stesso!! :) Bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Va bene a prescindere dal numero di follower, se si ha voglia di "mostrarsi" un pochino.
      Un bacione

      Elimina
  4. Vi ringrazio di cuore! Rispondero al più presto alle interessantissime domande!!
    Un bacio

    RispondiElimina
  5. che belle queste risposte, per alcune non avevo dubbi (Genovesi in primis)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Popolo! (fa sentire importanti dire questa frase...)

      Elimina
  6. Ciao :) ti ho nominata!!! Se ti va passa dal mio blog :)
    http://www.bookforest.it/
    Un abbraccio

    RispondiElimina

Back
to top