Magari domani resto...a Verona!



Quando abbiamo saputo che Lorenzo Marone l'11 febbraio sarebbe stato alla Libreria Feltrinelli di Verona per presentare il suo ultimo romanzo, abbiamo iniziato a progettare la nostra trasferta: consultazioni di orari di treni, luoghi da visitare, locali per mangiare (vuoi mai che deperiamo...) e messaggi in chat con Laura Libridinosa e con Roberta de La libreria di Tessa, che abita in questa meravigliosa città, per programmare l'incontro.
Dopo aver appreso che per raggiungere Verona in treno avremmo dovuto sborsare l'equivalente dell'acquisto di una carrozza del treno, abbiamo optato per un salutare viaggio in macchina. 
Venerdì è trascorso tra stampa di cartine, passaggio dal benzinaio, lettura compulsiva di più capitoli possibili di "Magari domani resto", per non arrivare totalmente impreparate all'incontro, e l'immancabile sequela di messaggi con Laura che manco a dirlo, da brava stalker messaggiava direttamente dal sacco a pelo davanti alla libreria.
Sabato mattina sveglia presto e vestizione, alle 7,30 una delle due lettrici, Stefi, è in macchina con figlia al seguito e scorte alimentari sufficienti anche in caso di assedio seguente all'attacco degli alieni, direzione casa di Lea. Ricostituito il duo, partenza per quel di Verona. 
Il viaggio va liscio fino all'uscita dall'autostrada, quando decidiamo di affidarci alle indicazioni del navigatore, il quale deve essere stato sponsorizzato dall'ente turismo di Verona, perchè ci fa fare un giro panoramico sulle colline veronesi (con tanto di tornanti) prima di farci approdare al parcheggio designato.
Raccolte le nostre borse partiamo in direzione libreria, dove ci attende Laura.
Durante i baci e gli abbracci di rito (tra Stefi e Laura c'è stato anche un reciproco "Hai portato il salvagente? Prima o poi ci passiamo su un ponte, lo sai...") arriva anche Lorenzo Marone che con la gentilezza e umiltà che lo contraddistinguono viene a salutarci e ringraziarci per essere presenti. 
Dopo aver fatto incetta dei libri di Marone lasciando lo scaffale sguarnito, ci spostiamo tutti al piano superiore e assistiamo all'allestimento dello spazio e all'arrivo dell'avvocato Guarente Guarienti, moderatore dell'incontro.
Visto che Lorenzo dovrà poi partire in tutta fretta e che mancano ancora una manciata di minuti all'inizio della presentazione, approfittiamo per farci autografare le nostre copie...poche eh, solo una decina, tra noi e Laura (e tra quelle c'è anche la copia che potrete vincere tra due giorni!).
Alle prime battute del moderatore viviamo un attimo di suspence in quanto l'avvocato si è inavvertitamente seduto sopra uno dei due microfoni e non sappiamo come supererà l'imbarazzo una volta accortosene. Questa cosa destabilizza Lea che patisce questi attimi di incertezza (infatti quando guarda un film drammatico in tv corre prima a leggere come finisce su Wikipedia), ma per fortuna la vita a volte ci stupisce piacevolmente et voilà il microfono ricompare quasi per magia e con molta naturalezza. Durante l'incontro il moderatore racconta di quanto sia bello questo romanzo, di come Lorenzo sia riuscito ad eguagliare e superare "La tentazione di essere felici", che sembrava insuperabile, e di quanto sia bravo Lorenzo a mettere su carta le emozioni più profonde in modo tanto semplice e diretto (vabbè, chevelodiciamoafare).


















Lorenzo ci racconta della sua Napoli, che è la vera protagonista di questo romanzo, una Napoli fatta di persone normali e oneste, nonostante vivano in uno dei quartieri a più alta densità criminale, e di come cerchino di migliorare il loro piccolo pezzo di mondo.
Ci racconta poi che ciò che accomuna tutti i suoi personaggi è la ricerca del proprio io, di quello che aiuta a ritrovarsi e a stare bene con sè stessi.
La presentazione finisce troppo presto, come sempre accade quando chi parla ha molto da raccontare e sa farlo molto bene, nonostante ci sia stato qualche momento di panico dovuto ad un paio di spoiler sfuggiti all'avvocato Guarienti,  preso dall'entusiasmo nel raccontarci di quanto gli sia piaciuto questo romanzo.
Salutato lo scrittore ed usciti dalla libreria è iniziata la ricerca di un locale per pranzare (io, la Bacci, invece cercavo solo un bagno!). Soddisfatti i bisogni primari sentiamo Roberta/Tessa per accordarci per un passaggio a casa sua per un saluto, ma prima...
lei, l'Arena! Nooooo, che avete capito? Mica siamo andati ad ammirarne la bellezza e la maestosità, macchè! L'Arena, che ospita i grandi della musica, opere liriche di levatura mondiale, big che si esibiscono in concerti memorabili, è stata testimone di uno spettacolo dei più ridicoli  mai visti: La Libridinosa e Le Due Lettrici che si sono esibite nel balletto di "Occidentali's Karma" di Gabbani, per onorare una promessa fatta a Laura de La biblioteca di Eliza (ci sei mancata Laura!). Che Gabbani abbia vinto il Festival sarà anche merito nostro? Mah...certo è che la cosa è stata documentata e il video in questione sarà usato come arma di ricatto ogni volta che se ne presenterà la necessità (quindi, occhio Libridinosa!).
Il folto gruppetto si avvia poi verso casa di Roberta, gentilissima ospite che ci ha offerto una deliziosa crostata di mele fatta con le sue manine, e tante chiacchiere librose e non. 
La giornata non è ancora terminata: ci attende una puntatina al negozio delle Yankee Candle, una rapida visita al balcone di Giulietta e l'immancabile passaggio su di un ponte, dal quale nemmeno stavolta è volato nessuno.
Ah, stavamo per dimenticare un particolare! Lo vedete il faccione di Lorenzo che campeggia sul cartonato in mano a Laura? Ecco, lui ci ha seguito per tutta Verona, ha riposato nella Libreria di Tessa e ha pure assistitito da protagonista alla nostra esibizione...ma noi siamo persone serie, eh! (seeeeeeeee)
Che dire? Che Verona è una città splendida, che Lorenzo è un uomo di grande talento e ancor più grande umiltà e che i libri sono quanto di più prezioso possa unire le persone.
E che fra due giorni dovete tornare qui e provare a vincere una copia autografata di "Magari domani resto"!



CONVERSATION

24 commenti:

  1. Mitiche!! Mi pare di vedervi con il perfido navigatore che vi porta in giro ovunque!! Ho sorriso per tutto il post.. vi amo!! E sono curiosa di leggere il libro! Magari vincere la copia autografata?? 😍😍😍

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lidia! Effettivamente oltre a non saper guidare bene non sono nemmeno una valida navigatrice. Per il giveaway chissà...ti aspettiamo mercoledì.
      Bacio

      Elimina
  2. Non nominate la mia crostata invano!! E' stato bello vedervi e ospitarvi sul divano della Libreria :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La tua crostata era buonissima! Ci rivediamo presto Tessa.
      Lea

      Elimina
  3. Ohhhhh che giornata stupenda deve essere stata!
    Sappiate che io ero lì con mente e cuore. Ed ho adorato il balletto. E adoro Lorenzo
    Ma che ve lo dico a fare!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per quanto riguarda il balletto...lasciamo perdere (sigh). Ho imparato la lezione e starò alla larga da riprese e telefonini.
      E' stata una giornata stupenda e Lorenzo era in formissima.
      Ciao da Lea

      Elimina
  4. Siete fantastiche! Leggere questi vostri resoconti mi mette sempre di buon umore e oggi è anche lunedì. Spero che, un giorno, ci incontreremo in carne ed ossa :)

    RispondiElimina
  5. Peccato che il video non si possa vedere hahahhahaha, sarà fantastico. La giornata sarà stata stupenda ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giornata stupenda. Il video purtroppo si riesce a vedere, ma ho intenzione di farmi presto i capelli azzurri (giusto per non farmi riconoscere)

      Elimina
  6. Adoro sempre leggere questi post di resoconto!

    RispondiElimina
  7. Bellissimi gli incontri con gli autori!!! Io incontrerò Marone il 20 febbraio e non vedo l'ora!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Manca pochissimo allora! Lunedì prossimo.
      un saluto

      Elimina
  8. Ehm...fregate!!! Lo so che la Bacci mi avrebbe ricattata a vita, quindi il video l'ho messo su io e che Lorenzo ne rida per il resto dei mesi a venire! Ora come mi ricattate?

    RispondiElimina
  9. Anche voi mi siete mancate!! Uffa.... volevo vedere l'esibizione dal vivo. Va beh, tanto aprile si avvicina!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te la rifaremo dal vivo! E poi studiamo nuova coreografia a quattro!

      Elimina
  10. che belle emozioni, mi sarebbe piaciuto esserci anche solo per vedervi in giro e ridere un po'! Ihihihih

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mancheranno le occasioni! Aprile è vicino :*

      Elimina
  11. Intanto un bacio formato magnum alle mie due lettrici preferite, mi siete mancate, ma QUANTO mi siete mancate! Ma quest'anno andrà un po' così temo, con gli ultimi esami, la tesi da concordare e scrivere, le inevitabili scartoffie per la segreteria ecc.
    Però poi torno qui e ... e niente, mi sento a casa! Ritrovo le risate, l'allegria, i libri, l'ironia e voi due ovviamente, Lea e Stefi. E allora mi sembra che nonostante tutto non siamo poi così lontane.
    Il libro di Lorenzo non vedo l'ora di leggerlo, sono mesi che ci fantastico su e mi incuriosisce vederlo alle prese con una voce femminile. Anche perché sennò rischio che Laura mi toglie il saluto!
    Sempre tanto affetto per tutte e due.

    P.S. Video! Voglio vedere il video!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosa!
      Anche se non spunti tra i commenti, sappiamo che sei sempre qui con noi, e la cosa ci fa tanto piacere. Ti facciamo un grande in bocca al lupo per i tuoi studi. Il video (sigh!) puoi vederlo sul post di Laura Libridinosa...
      Per quanto riguarda il libro di Lorenzo, passa dal post del nostro Giveaway, butta giù un pensiero (una cosa semplice e veloce)e prova ad aggiudicarti la copia autografata.
      Ti aspettiamo!

      Elimina

Back
to top