20 (e più) buone ragioni



E’arrivato il momento di inaugurare una nuova rubrica del nostro blog, una rubrica che abbiamo deciso di chiamare Topi di biblioteca.  Con questa definizione io e Stefania vorremmo condensare tutti i post che parleranno di libri senza essere delle recensioni: le manie da lettrici compulsive, lo shopping, i pellegrinaggi di fronte alle vetrine delle librerie di domenica quando sono chiuse, la vita di biblioteca (con gli occhi della bibliotecaria, dell'utente e con quelli della lettrice volontaria) e i mille entusiasmi suscitati dai libri e dai personaggi che li popolano (Mr. Darcy mi fai battere il cuore, Piton sei il mio eroe della notte). 
Topi di biblioteca insomma sarà il mondo libroso e pieno di suggestioni libresche che contraddistingue ogni istante della nostra vita. Perché i topi di biblioteca usciti dalla biblioteca sapete di solito cosa fanno? Naturalmente vanno in un’altra biblioteca oppure in libreria (con pausa in pasticceria…vero Stefi?).
Oggi, ad esempio, io e la mia socia siamo andate dalla nostra libraia preferita e abbiamo comprato questo stimolante libro fatto a schede, della casa editrice Topipittori il cui titolo recita
20 buone ragioni per regalare un libro ad un bambino
Io già me le vedo, queste bellissime schede, penzolare attaccate a delle mollette di legno su fili che tirerò da uno scaffale all’altro della biblioteca. Sarà la mia dichiarazione d'amore e il mio grido di battaglia. Io vivo con scanzonata serietà la mia missione: la promozione della lettura, in ogni dove e in ogni modo possibile, anche scorretto.
Stefania, che ha la stessa missione, regalerà invece questo libro alla scuola e magari i fili da bucato verranno tirati tra gli scaffali della biblioteca scolastica.
Venti ragioni sono poche per regalare un libro ad un bambino? Ve ne vegnono in mente mille?
Intanto gustiamoci, a rate, queste venti. Questa ci ha fatte ridere (con un sottile filo di polemica)


Questa invece, senza filtri dettati dal pudore, riassume benissimo il nostro amore per i libri e per la lettura 


E voi? Siete Topi di biblioteca?

A prestissimo.

Lea

CONVERSATION

12 commenti:

  1. Ciao!!! Allora si, io sono un topo da biblioteca, e faccio pausa in pasticceria!! Faccio parte del club?? :-)

    RispondiElimina
  2. Ma che bello questo libro!!! Il piacere della lettura è il dono più bello che si possa fare a un bambino, la chiave per mille mondi *.*

    RispondiElimina
  3. Concordo in pieno! E se non lo pensiamo noi che ne siamo innamorate!Dobbiamo diffondere e diffondere perchè è la cura per tanti mali: la noia, la poca fantasia, la mancanza di empatia. Potrei continuare per ore.
    un saluto da lea e grazie del commento

    RispondiElimina
  4. Ciao Lea, seguirò molto volentieri la vostra nuova rubrica.
    Se sono un topo da biblioteca? Ebbene si confesso, vivo a mille all'ora e faccio tante tante cose, ma i libri sono i miei fedeli compagni di sempre.
    Il mio rituale del sabato? Spremuta, caffè e brioches con il mio libraio Massimo, chiacchierando di libri e osservando dalla vetrata la sua libreria, nella quale entro subito dopo con i baffi di zucchero a velo ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei sempre gentilissima Cuore!
      Tu hai Massimo e noi Alice e le brioches con crema al pistacchio.
      Buon fine settimana
      Lea

      Elimina
  5. Attendo con ansia il post delle manie delle lettrici compulsive!! Cmq... siete miticheeeee

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sto pensando, ma lo ha fatto un'altra blogger. Volevo invece scriverne uno sui cinque tipi di utenti che una bibliotecaria teme.
      Vedremo
      baci lea

      Elimina
  6. Attendo con ansia il post delle manie delle lettrici compulsive!! Cmq... siete miticheeeee

    RispondiElimina
  7. Una mania al volo? Insistere a raccontare a Marco la trama del favoloso libro che sto leggendo e del quale a lui non importa nulla!
    Arrivare ad aprire un blog per parlarne con qualcuno.
    Ciao Lidia
    un bacione
    Lea

    RispondiElimina
  8. Queste sue donne sono ile mie guru!!!! Siete simpaticissime è troppo forti! A dire la verità una volta ero mooooooolto più topo da biblioteca poi con l'avvento di internet mi sono persa: blog, Facebook,...sono stata cattiva! Ma proprio stamattina ho deciso che come fioretto di Pasqua mi collegherò di meno e quindi....più libri e più scrap anche!!!!
    Bacioniiiiiii

    RispondiElimina
  9. Ma sei troppo gentile Simo! Bello il fioretto di Pasqua...e poi se vai in biblioteca risparmi e puoi comprare più timbi, no?
    Forse ci incontreremo al Nazionale a Verona?
    un saluto da Lea

    RispondiElimina

Back
to top